FORGOT YOUR DETAILS?

Direzione didattica

“Mi chiamo Simone Marturini, e sono Presidente della Associazione Pensagramma dal 2012.”

Simone Marturini

Qui svolgo attività di Direzione didattica dei corsi, e di coordinamento di tutte le altre attività.

Prima di diventare Presidente, e durante la formazione universitaria, in associazione ho svolto diversi compiti come fonico di sala, come customer care, come gestione del magazzino e degli strumenti.

Il contatto con i clienti, in tanti anni di lavoro, ha radicato in me un’ idea molto specifica di ciò che le persone amavano trovare da noi. Più di tutto era un clima accogliente e “di casa”.

Sono laureato in psicologia, ho approfondito l’ambito della personalità e della psicoanalisi, ma anche delle risorse umane nel lavoro. Attualmente mi occupo di benessere psicologico e psicoterapia presso il mio studio privato con adolescenti e bambini al di sotto dei 10 anni di età.

Ho svolto attività di psicologo volontario al fianco della dott.sa Maria Claudia Loreti e della Dott.sa Marina Biancatelli, dirigente del servizio di diagnosi e cura in età evolutiva presso la ASL di via Vaiano, dal 2006 al 2012. In quel periodo ho avuto modo di conoscere tante persone del Municipio Roma XI, e di entrare in contatto con il territorio.

“Ho lavorato con molte famiglie e diverse scuole, e questa esperienza ha lasciato in me una passione, ancora attualissima, per la formazione e per l’assistenza dei ragazzi nel proprio percorso di crescita. Mi piace provare a stimolare la curiosità delle persone.”

1004575_264701170335570_2134934976_nStudio e suono la batteria, canto, studio saltuariamente il sassofono per mio piacere personale. La musica mi ha permesso di conoscere tante persone e fare tante esperienze, di viaggiare quanto basta e di divertirmi con amici e colleghi. Oggi è anche parte del mio lavoro e la propongo come esperienza di crescita, come lo sport o le passioni in generale.

Attraverso una passione portata avanti con successo è possibile ritrovare la motivazione e conoscere meglio se stessi, mettendosi alla prova negli obiettivi che ci diamo. Un concerto, uno strumento, una canzone difficile da eseguire o il suonare insieme ad altri possono essere alcuni di questi obiettivi.

Fare cultura e creare un ambiente sano nella formazione è un processo lento e costante, che faccio insieme ai miei insegnanti e al mio staff, ma anche insieme alle famiglie che ci scelgono e ci fiancheggiano settimana dopo settimana. Grazie ai loro feedback abbiamo potuto comprendere come si può fare meglio, e come continuare a farlo.

Grazie per la fiducia che ci dimostrate, faremo del nostro meglio, divertendoci.

TOP